Bottino pieno per Veronesi nella Super Cup a Imola

Il Campionato Super Cup giunto all’ultima prova stagionale sul tracciato di Imola fa segnare record di iscritti, 40 vetture; un parco partenti di tutto rispetto nel panorama del Motorsport Italiano e su un tracciato come quello del Santerno lo spettacolo è assicurato!

Pierluigi dopo l’esordio sul tracciato di Adria, è sceso in pista a bordo di una Ginetta G50 GT4 della Nova Race, squadra di Correggio, importatrice del brand inglese in Italia. Una vettura non facile da guidare soprattutto da domare visto l’assenza di controlli elettronici, con i suoi 340 cv che il motore Ford è in grado di erogare e la trazione, rigorosamente posteriore.

Nelle Prove Libere del Venerdì il bolognese fa esperienza con la nuova vettura e definisce con i meccanici gli ultimi ritocchi di set up alla GT4 in particolare nei tratti veloci. Al termine dei 25 minuti, Veronesi naviga nelle posizioni di vertice.

Le Qualifiche svolte al sabato mattina consentono di ottenere la prima fila, un’enorme soddisfazione per la squadra e per Pierluigi che è riuscito a contenere gli attacchi delle 997 GT3 Cup.

Gara 1: Alle 15:45 del Sabato i semafori rossi hanno lasciato lo spazio a quelli verdi, per dare il via alla gara che si svolge con partenza lanciata. Pierluigi capisce subito la potenza e il domino delle 997 che cerca di contenere alle sue spalle ma alla staccata del Tamburello Cagliani e Regni si insediano davanti a lui. All’uscita del Tamburello però Pierluigi guadagna una posizione, è secondo, davanti a se ha la 997 di Regni che prende margine. Un incidente a una vettura alla curva Villeneuve, consente l’ingresso della Safety Car, il gruppo si compatta. Al rientro della Safety Pierluigi è agile in partenza ma non quanto basta per sferrare l’attacco al Tamburello, è veloce il bolognese e mettere pressione a Regni alla Tosa tentando il sorpasso all’ esterno, ma nulla da fare, però non molla e affronta la Piratella molto veloce riuscendo in uscita ad affiancare Regni nella discesa che porta alle le Acqua Minerali, questa volta la traiettoria favorevole è la sua, è P1. Nelle tornate successive Veronesi fa segnare giri veloci in grado di portare più margine possibile in previsione dei doppiati, concluderà la gara gestendo gomme e freni nel migliori dei modi e portando la sua Ginetta G50 sul gradino più alto del podio.

Gara 2: Alle 16:45 della Domenica si è svolta la seconda gara, dove anche qui ha visto il dominio delle GT3 Cup allo start. Veronesi infatti sorpassato da Cagliani arriva 4° al Tamburello stretto a sandwich tra le 997 di Regni alla sua destra e quella di Martini alla sua sinistra. Una situazione non piacevole che rischia anche di far terminare la gara alla prima curva; Pierluigi però ci prova con una staccata molto al limite quasi al bloccaggio riesce ad avere la meglio e in uscita dal Tamburello sfila secondo. Cagliani prende margine e al primo passaggio sul rettifilo Veronesi ha un gap di quasi 3 secondi. Si innesca un duello a distanza con Cagliani e Veronesi che fanno segnare i migliori crono assoluti; al muretto tutto tace, Pier è concentratissimo deve sferrare l’attacco in staccata..ma dove?! Alla terza tornata di si avvicina alla Villeneuve poi alla Tosa tutto all’esterno ma nulla da fare, sembra come Gara 1 ma Cagliani risulta più aggressivo di Regni soprattutto in fase di staccata, non facile dunque sferrare l’attacco decisivo. Pierluigi torna però nuovamente a crederci come in Gara 1 e affronta la Piratella tutto a destra, accelera prima e affianca Calgiani in discesa verso le acque minerali, ora è lui è interno! E’ P1. “Bravo Pier Bravo! Gran bel sorpasso” il commento dal muretto Box. Il bolognese ha pista libera e fa segnare il miglior crono personale di tutto il suo week end agguantando un po’ di margine sulla 997 GT3 Cagliani un gap che si è rivelato decisivo nelle tornata successive in cui i doppiati non gli hanno semplificato la gara. Bandiera a scacchi Pole e Vittoria in entrambe le Gare!

Pierluigi Veronesi: “Un week end tutto da incorniciare, più di così penso proprio non si possa fare!! La G50 è una vettura molto bella e divertente da guidare e nonostante sia una GT4, gli upgrade introdotti dalla squadra mi hanno consentito di combattere e avere la meglio su vetture più performanti come le Porsche 997 GT3 Cup. Un grossa soddisfazione per me e per tutta la squadra; Nova Race mi ha fatto sentire subito a casa dandomi attenzioni e una vettura impeccabile a disposizione. Ringrazio Elisa Maioli per questa magnifica opportunità data e spero in futuro ci possa essere nuovamente occasione di scendere in pista e di far parte di una grande squadra chiamata Nova Race.”

  admin  /    3 ottobre 2016  /   News  /   0 Commenti

commenti

Commenta questo post

   

Credits