Chi è Pierluigi Veronesi

ROBERTO VENIERI, Team Manager
“Conosco Pier da poco tempo, ma mi è sembrato una persona molto equilibrata, molto simpatico e con un senso dell’umorismo molto forte. …Un ragazzo molto professionale con il quale si dialoga volentieri e preciso nelle spiegazioni tecniche. Sicuramente ha il talento x emergere nel Motorsport in qualsiasi categoria.”
ZETABIESSE, sponsor ufficiale Pierluigi Veronesi
“Grazie a Pier per lo strepitoso Campionato, pieno di emozioni gara dopo gara. Ha combattuto con professionalità e onestà nonostante le avversità fuori e dietro la pista! Si può avere o non avere la macchina migliore, ma alla fine è così che si vede un vero pilota! Tuoi fans per sempre”

 

CLAUDIA SOLDATI, portavoce “TIFOSI APPICCICOSI PIER27”
“Per me, e anche per la mia famiglia, la conoscenza di Pier è stata una gioia sin da subito; è risaltato il suo spirito libero e pulito, molto raro in giovani della sua età, con la poca esperienza di vita, che purtroppo oggigiorno hanno sempre meno la possibilità di fare esperienza. Pier, oltre alla carica emotiva che suscita con i suoi gesti e con le sue parole, ha creato tra di noi una sintonia fatta di stima, di amicizia e sopratutto di gioia ,che ci ha permesso di incontrare anche i suoi cari e far parte per un momento del mondo della sua passione, le corse automobilistiche. E’ in questo contesto del campionato 2015 della sua categoria che tutte le sue doti di pilota e di uomo sono venute fuori. Ha dovuto dimostrare di essere un fuoriclasse anche in condizioni tecniche “al limite”, scontrandosi con realtà avverse, legate a interessi che nel mondo sportivo purtroppo scatenano gelosie e cattiverie, e che non hanno niente a che fare con lo spirito sportivo. Ma Pier ne è venuto fuori con tenacia e qualità, e con una dote che solo pochi uomini sanno esprimere: la lealtà.”
FABIO CERRI, preparatore meccanico motorsport
Ad inizio 2015, parlando con un amico, gli dissi che avrei avuto come pilota, nel Campionato F2 Trophy, Pierluigi Veronesi. Lui me ne parlò benissimo, sia a livello sportivo che come persona. Dopo alcuni mesi di frequentazione, posso solo confermare quello che mi era stato detto. Pier è, prima di tutto, una brava persona, poi è anche un ottimo pilota, con una grande sensibilità nella messa a punto della macchina. Visto la sua giovane età, non sarà di certo casuale il fatto che lavori come collaudatore R&D in Lamborghini!!! La stagione, appena conclusa, è stata ricca di affermazioni, a conferma del suo valore. Continua cosi”
MONICA CORAZZA, personal trainer
“E’ stato facile lavorare con Pier. E’ un ragazzo umile, curioso, ricco di talento e di voglia di fare. Nelle situazioni più difficili dà il meglio di sé, sempre nel rispetto degli altri. E’ caparbio, puntiglioso e perfezionista, ma non perde mai il sorriso. E’ veloce nell’apprendere qualsiasi tecnica motoria, veloce come in pista”.
BERNARDO PELLEGRINI, pilota
“Ho conosciuto Pier quest’anno, al primo test collettivo, in cui provò la mia macchina in condizioni di pista bagnata, sapevo chi era ma mi stupì la sua gentilezza e professionalità, mi sono detto: “Se correrà con noi sarà dura stargli davanti, ma almeno avremo un concorrente serio e competente!!” Non mi sbagliavo. Durante la stagione abbiamo avuto modo di confrontarci sia in pista che fuori e Pier mi è piaciuto per la sua correttezza in pista, la sua determinazione, la sua velocità, e non per ultima la sua amicizia…cosa in questo mondo abbastanza rara! Grande Pier!!!”.
MAX BOSI, Responsabile Car Testing R&D Lamborghini
“Conosco Pier da qualche anno. Appena entrato in Lamborghini era un ragazzo apprensivo, con una grande paura di non essere all’altezza del lavoro che gli veniva assegnato, ma con una grande voglia d’imparare. Già dai primi test svolti, seppur molto giovane, dimostrava di essere un pilota veloce e capace: direi un’ottima base sulla quale lavorare. Con il passare del tempo è maturato notevolmente, arrivando ad essere quello che è oggi. Chi è Pierluigi oggi: Pier oggi, oltre ad essere rimasto il pilota veloce, che ho conosciuto all’inizio della sua collaborazione con Lamborghini, è diventato un collaudatore affidabile in grado di dare indicazioni precise e utili al corretto sviluppo delle vetture; ma Pier non è solo un pilota. Pier è un ragazzo corretto e rispettoso, che gioisce quando vede un lavoro ben fatto e si dispiace quando non riesce -secondo lui- a soddisfare le aspettative di chi gli sta vicino. Usando un po’ di dialetto bolognese, a me piace definirlo “Un Brev Cinno”.
GABRIELE VERONESI, il papà
“Ricordo ancora il giorno che ti feci salire sul kart per la prima volta, eri piccolo, ma con tanta voglia e fretta di correre in pista. Già allora avevo capito che di stoffa ne avevi. Insieme abbiamo condiviso negli anni tanti sacrifici e superato tante difficoltà per entrare nel mondo del motorsport; ma nonostante ciò, sei riuscito a diventare quello che oggigiorno si potrebbe definire un puro talento, con le tue sfide, le tue rimonte e i tuoi sorpassi da cardiopalma unici, regalandomi e regalando, ad ogni week end fortissime emozioni. Tutto ciò ti ha permesso di diventare quello che sei oggi nell’ambito del tuo lavoro: un collaudatore ”bravo, onesto e pulito”, come ti hanno definito i tuoi superiori, e con le stesse doti sei anche diventato un grande pilota. Quest’anno hai dimostrato la tua grande professionalità partecipando al campionato F2 ITALIAN TROFY e concludendo con un meritatissimo secondo posto in classifica generale. Hai saputo gestire il tutto con determinazione, precisione come sempre, mettendoci tutto il tuo amore per questa tua innata passione. Ora ti aspetta un altro anno emozionante come sempre, nella speranza che ti possa offrire la possibilità di correre a più alti livelli. Ti voglio tanto bene …..campione”.
  admin  /    16 ottobre 2015  /   News  /   0 Commenti

commenti

Commenta questo post

   

Credits