Veonesi 2° assoluto e 1° assoluto under 25 al debutto nella 5 Hundred Cup

Lo scorso fine settimana Pierluigi Veronesi è sceso in pista a Varano dè Melegari per la disputadella penultima gara stagionale del campionato 5 Hundred Cup, il monomarca riservato alle Fiat 500 strettamente derivate dal modello di serie. Proprio per questo motivo questa tipologia divettura richiede una guida molto pulita e precisa, che ha permesso al giovane pilota bolognese di portarsi subito in vetta alle classifiche nel corso del week end.

Il driver emiliano si è adattato rapidamente allo stile di guida che richiede un’auto a trazione anteriore, dimostrandosi subito veloce e ottenendo il 6° tempo in qualifica su 16 partecipanti.Nel corso della prima manche Pierluigi è stato abile a portarsi subito in terza posizione iniziando una bella rimonta dalla terza fila dello schieramento di partenza: purtroppo però è stato vittima di un contatto di gara che lo ha relegato in 7° posizione finale, colpendo comunque l’attenzione degli addetti ai lavori per la rapidità di apprendimento e la determinazione con cui è sceso in pista.Nel corso della seconda manche il ventitreenne bolognese ha compiuto ulteriori miglioramenti portandosi subito in testa alla gara e mantenendo la leadership per buona parte della manche, chiudendo nel finale in seconda posizione assoluta e al primo posto tra i concorrenti Under 25.

PIERLUIGI VERONESI: “E’ stato un fine settimana molto positivo, un’esperienza entusiasmante che ha di fatto segnato il mio debutto in gara con un’auto a trazione anteriore. Sono soddisfatto del responso finale e della rapidità di adattamento del mio stile di guida a questa tipologia di vettura che richiede molta precisione e concentrazione, avendo poca potenza ogni minimo errore si paga caro ed è molto difficile recuperare il tempo perso. Ringrazio i miei partners che mi hanno consentito di prendere parte a questo evento e sono molto felice di aver ripagato la loro fiducia con un secondo posto e con la vittoria nell’Under 25”.

  admin  /    16 marzo 2015  /   News  /   0 Commenti

commenti

Commenta questo post

   

Credits