Pierluigi Veronesi, classe ’88, nasce a Bologna al centro del ’’triangolo’’ più automobilistico del mondo: Ferrari, Maserati, Lamborghini. E’ forse respirando questa magica aria che il piccolo Pierluigi sente, irresistibile e fatale, l’attrazione per tutto ciò che rappresenta velocità e rombo di motori. A 8 anni, papà Gabriele, gli regala il primo go-kart; a 12 anni entra nel mondo delle competizioni e nel 2004 è già VICE CAMPIONE ITALIANO KART CAT.100 ICA. Nel 2006 vince un concorso piloti, indotto dal settimanale Autosprint, ’’Rampa di Lancio’’ e approda nell’automobilismo, ottenendo al suo esordio pole position e vittoria sul tracciato di Varano de Melegari in Formula Gloria. Nel 2009 si laurea CAMPIONE ITALIANO FORMULA 2000 con una Dallara F.3 motorizzata Opel e lo stesso anno viene premiato ’’Casco d’Oro’’ giovani dal settimanale Autosprint. Nel 2015 è VICE CAMPIONE Formula 2 I.T. e viene premiato da Giancarlo Minardi vincitore assoluto del Memorial Luciano Conti. Nel 2017 su invito del CEO della Nascar Whelen Euro Series, Jerome Galpin, partecipa a un test collettivo di selezione piloti: l’ottimo tempo del test gli consente di approdare per la prima volta nella sua carriera in un Campionato Europeo. Nel 2018 termina il campionato Nascar Euro Series a ridosso della top-ten posizionandosi 12°, e ottenendo il 4° posto tra i Rookie. Nel 2019 Pierluigi si trova per il secondo anno consecutivo nel campionato Europeo Nascar Euro Series dove gli ottimi risultati lo portano a classificarsi al settimo posto assoluto su oltre 40 piloti. La vita di pilota si alterna a quella di collaudatore e dal 2010 Pierluigi Veronesi è test-driver per Automobili Lamborghini, il più giovane nella storia del brand di Sant’Agata Bolognese, contribuendo allo sviluppo delle auto più prestigiose al mondo.