E’ lo spettacolare circuito di Brands Hatch ad ospitare il quinto e il sesto round del Campionato Nascar Whelen Euro Series. L’atmosfera inglese è davvero incredibile, attrazioni di ogni genere attendono migliaia di persone che accorrono ogni anno per l’American Speed Fest, famiglia e divertimento sono le keyword!

Prove libere: le prime prove libere del venerdì servono al bolognese per prendere un ritmo iniziale e lo vedono navigare attorno alla seconda parte dello schieramento. Nelle seconde libere, grazie agli pneumatici più freschi, riesce a risalire la classifica ottenendo la dodicesima piazza, che fa ben sperare per un ingresso nella Superpole del sabato.

Qualifiche: le qualifiche lasciano un amaro in bocca a tutti, per soli 57 millesimi Pierluigi non entra in Superpole, è P14, che peccato!! Vedere comunque i primi 22 piloti racchiusi in un secondo è davvero incredibile, segno di quanto sia alto il valore in campo di team e piloti in questa stagione 2019.

Gara 1: la gara si svolge sotto uno splendido sole, fatto insolito considerando che ci troviamo in territorio inglese; lo start del bolognese è ottimo, incalza subito due vetture ma la traiettoria esterna in curva 1, non perdona e un vettura lo sperona colpendolo nella parte posteriore della vettura facendola così intraversare più volte. Pierluigi con un ottimo controllo del mezzo riesce a non finire in ghiaia e nonostante venga sorpassato da ben sei vetture, trovandosi in P20, continua a non demordere. Parla via radio con il suo spotter e i meccanici, comunicando loro, che la macchina è danneggiata e che dovrà fare tutta la corsa con il volante storto a destra. Pierluigi, nonostante l’handicap ha un buon passo gara e recupera avvicinandosi al gruppo di testa ma è davvero difficile sorpassare in queste condizioni, a metà gara entra la safety car, un po’ di respiro per Veronesi…tutto si gioca sulla ripartenza, Pierluigi infatti è bravo nello svincolarsi da alcuni contatti in curva uno e due e riesce a superare diverse vetture raggiungendo rapidamente la top ten! Gli ultimi giri sono una sofferenza per il bolognese che deve tenere a bada un trenino di inseguitori più veloci di lui. La gara terminerà con Veronesi in P9…Wow che gara spettacolare!

Gara 2: anche la seconda gara si svolge sotto uno splendido sole con una temperatura di 25 gradi. Il bolognese scatta dalla decima fila dello schieramento. Lo start gli consente, grazie alla parte interna e dunque a una traiettoria migliore, di sfilare un paio di vetture. Si insinua alle spalle del compagno di squadra, il greco Krasonis, ma fa fatica a reggerne il passo, il set up della vettura non gli consente di tentare il sorpasso.Nelle tornate successive un contatto pericoloso in curva due ma Pier riesce ad evitare l’incidente; entra così la safety car, alla ripartenza però nulla cambia con Veronesi che mantiene saldamente la quindicesima posizione, posizione che terrà fin sotto la bandiera a scacchi.

 

Pierluigi Veronesi: “Correre a Brands Hatch è davvero qualcosa di incredibile, ogni anno un’emozione unica, tantissimi spettatori, questo è il vero il motorsport, in Italia dovremmo prenderne esempio dato che siamo una terra di motori. Questo week end pensavo di ottenere risultati migliori, onestamente, essere conservativo non è nella mia indole, ma era importante farlo anche in ottica campionato dove navighiamo ancora nelle posizioni di vertice, mi trovo quarto in classifica generale. Non nascondo però un po’ di frustrazione; il livello di team e piloti quest’anno è altissimo, forse uno dei più alti della storia del Campionato Europeo, per il futuro dobbiamo fare sicuramente di più, ma non intendo abbattermi.”

Categorie: News

1 commento

What the Drivers Say… Post-Race at Brands Hatch – Elite 2 – World of EuroNASCAR · 7 Giugno 2019 alle 10:01

[…] Motorsport team at Brands Hatch. Here’s what Veronesi had to say about the week at Brands Hatch in a press release on his official website (original article is in […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *