E’ il tracciato di franciacorta ad ospitare il terzo e quarto round della Nascar Whelen Euro Series, un evento importante per Veronesi, si tratta della gara di casa e ben figurare è fondamentale.

 

Prove Libere: le prime prove libere si concludono con un 8° posto del bolognese, il feeling con la vettura è buono e la vettura sembra rispondere bene alle modifiche di set-up.
Nelle seconde prove libere il bolognese non monta gomme nuove rispetto la maggior parte degli altri piloti e conclude con 18esimo posto.

 

Qualifiche: le qualifiche del Sabato mattina si svolgono su pista umida, a seguito di un incessante pioggia durata tutta la notte. Piano piano accorrono ospiti e sponsor per tifare il bolognese, l’adrenalina sale!
Qualificarsi per la Superpole sarebbe un ottimo risultato. Ore 10.35 la numero 27 scende in pista, Veronesi segna il primo crono ed è nono, si migliora nel secondo giro ma poi è bandiera rossa, un vero peccato perchè nel T1 era tre decimi sotto al suo best lap.
Le qualifiche riprendono dopo aver spostato una vettura, Veronesi però non si migliora, gli pneumatici hanno già perso di performance, è P16 ad un secondo dalla pole, peccato solo 2 decimi in meno e sarebbe stata Superspole.

 

Gara 1: Il bolognese nonostante la partenza a metà gruppo non si abbatte e carico dai tifosi si sente sicuro di fare una bella gara. Lo start è buono e con un inserimento all’esterno sorpassa subito Hemborg, nella tornata successiva si tocca con Lanza, il bolognese ha la meglio! Pierluigi rende viva la gara con alcuni sorpassi e si aggancia a Risitano, ormai è top ten.
Entra la safety car e il margine dagli inseguitori si annulla, tutto da rifare! Veronesi sfila bene alla ripartenza supera altre due macchine ed è nono! All’ultimo giro nel tentativo di passare l’israeliano Talor perde una posizione, terminerà in decima posizione. E’ Top 10 per la terza volta consecutiva.

 

Gara 2: La domenica mattina siamo allo start di gara 2 ed anche qui si prospetta una gara in rimonta, il bolognese parte in nona fila. Pier parte bene e come in gara 1 opta per l’esterno superando Cappelli e Di Silvestre. Inizia la rimonta giro dopo giro supera avversari, bello il duello con Nicholas dove Veronesi ha la meglio all’esterno in curva 11, che sorpasso!
Poi è la volta di Hembrog, allo svedese finta l’esterno poi l’interno in curva uno, è già decimo. La rimonta di Veronesi semba inarrestabile poi accade quello che tutti non avrebbero voluto vedere: Pier ha un eccesso di foga e nel tentativo di passare l’inglese Jeffs, arriva lungo, le gomme si bloccano, il fumo bianco invade curva uno sotto gli occhi attoniti dei tifosi. Pierluigi è in ghiaia, la numero 27 perde pezzi di paraurti rimanendo gravemente danneggiata. Con un controllo al limite Veronesi salva il salvabile rientrando in pista e concludendo in P13 al termine della gara.
E’ sempre spettacolo col Bolognese!

 

Pierluigi Veronesi“E’ un weekend positivo a metà se così si può definire, centrare la Superpole e stare nella Top 10 in entrambe le gare era il mio obbiettivo, così non è stato ma tutto sommato abbiamo portato  a termine entrambe  le gare, e qui, nella Nascar Whelen Euro Series, non è poco! Certo per i fan e gli sponsor accorsi mi sarebbe piaciuto fare di più ma sono consapevole di quello che è il nostro potenziale, ad ogni modo abbiamo dato spettacolo ed ora siamo
terzi in campionato.
Categorie: News

1 commento

What the Drivers Say… Post-Race at Franciacorta – Elite 2 – World of EuroNASCAR · 17 Maggio 2019 alle 7:21

[…] with 110 points, 27 points behind championship leader Giorgio Maggi. Here’s what Veronesi had to say in his official website (original article is in […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *