Il 2021 parte nei migliori dei modi per il driver bolognese, dopo un anno di stop dovuto alla pandemia, Veronesi rientra alla grande nel Campionato Europeo NASCAR al primo appuntamento stagionale sul Circuito Ricardo Tormo di Valencia. Una veste tutta nuova per lui, che in questa stagione lo vede impegnato su più fronti: pilota e team manager della nuova nata Double V Racing, partner di Solaris Motorsport in campo gara. I risultati non hanno tardato ad arrivare con Veronesi che centra la TOP 5 in entrambe le gare, risultando il primo tra i piloti italiani. È la conferma che il connubio team e pilota funziona.

QUALIFICHE – Veronesi con il crono 1:43,929 centra un ottimo quinto posto, una terza fila ottenuta sul filo dei centesimi, basti pensare che alle sue spalle seguono dieci piloti racchiusi in meno di un secondo. Che spettacolo questa Euro NASCAR!! Si preannuncia una gara combattutissima.


GARA 1 – Il regolamento 2021 prevede un metro di distanza dalla vettura che precede, ma anche dalla vettura a fianco. La nuova tipologia di partenza introdotta non spaventa Veronesi che gestisce bene lo start. E’ subito l’indiano di CAAL Racing, Advait Deodhar, che si fa sotto e tra i due inizia uno spettacolare duello che dura diversi giri, con il bolognese che difende a denti stretti la posizione chiudendo ogni varco. A metà gara, Veronesi si concentra sulla gestione gomme, i primi tre fanno gara a sè e Veronesi chiude sotto la bandiera scacchi al quarto posto. Miglior risultato personale nella EuroNASCAR. Woow!  


GARA 2 – E’ sempre terza fila per Veronesi, sempre quinto posto. Lo start è il medesimo di Gara 1 con Pierluigi che si difende in curva uno, ma è l’esperto Armetta che in curva 2 sorprende il bolognese sferrando un attacco. Veronesi non demorde e subito in curva sette, con una staccata al limite e ruote fumanti, riguadagna la posizione tra i due italiani mentre il gruppo di testa allunga. Si instaura un duello senza esclusioni di colpi, “bumper to bumper”, “door to door”. Quante emozioni in questa EuroNASCAR! Il bolognese dopo diversi giri capisce che questi ritmi non gli consentirebbero di arrivare a fine gara e lascia la posizione a Fabrizio, che si lancia sulla numero 42. Trai due, Garisto e Armetta, c’è un contatto e  Pier non si fa trovare impreparato recuperando subito su Armetta la posizione che terrà stretta fino alla bandiera scacchi, dove concluderà al quinto posto. È di nuovo TOP 5.

 Pierluigi Veronesi: “Sono davvero contento di questo weekend di gare, la squadra ha dato il massimo e mi ha messo fin da subito nelle condizioni per poter raggiungere la top 5 in entrambe le gare. Per me e per il team era un risultato impensabile, se si pensa che la squadra è nata da sole tre settimane e ci siamo presentati a Valencia all’inattivo di test e dopo un mio anno di stop dalle competizioni. Ora sarà molto dura mantenere queste posizioni di vertice ma sono fiducioso per il futuro perché la squadra ha dimostrato voglia e impegno nel raggiungere gli obiettivi, grazie anche al prezioso contributo della Solaris Motorsport in campo gara, che per me è già come una seconda famiglia che mi ha fatto sentire subito a casa.


Francesco Vignali: “E’ Davvero incredibile quello che ha fatto Pierluigi in questo weekend, ero consapevole del nostro potenziale e della voglia di fare bene ma, onestamente, considerando l’handicap della mancanza di test ed essendo un team all’esordio, i nostri obiettivi erano meno ambiziosi; si pensava alla top ten, invece tutto è andato nel migliore dei modi, non solo centrando la TOP 5 in entrambe le gare, ma risultando primi tra i team italiani e i piloti italiani in entrambe le gare, soprattutto uscendo incolumi da incidenti di gara. Il campionato è molto lungo e affronteremo anche periodi non facili, ne siamo al corrente, basti vedere quanto accaduto a Francesco Sini in questo sfortunato week end, ma credo fortemente nelle capacità della squadra e in Pierluigi, che già da Valencia hanno messo in campo tutto il loro potenziale con un approccio molto positivo e senza risparmiarsi nulla.

Categorie: News